Il Sole 24 Ore - 23.08.2019

(Jacob Rumans) #1

Il Sole 24 Ore Venerdì 23 Agosto 2019 19


Mondo


Macron a Johnson: non c’è tempo


per riscrivere la mediazione su Brexit


Nicol Degli Innocenti


LONDRA


Impeccabile nella forma e brutale


nella sostanza, Emmanuel Macron


ieri ha avvertito Boris Johnson che


se non troverà una soluzione «intel-


ligente» in tempi strettissimi la re-


sponsabilità dell’uscita della Gran


Bretagna dall’Unione Europea sen-


za un accordo sarà tutta del Gover-


no di Londra.


Il presidente francese ha ricevuto


all’Eliseo il premier britannico con


sorrisi, pacche sulle spalle e lunghe


strette di mano, ma gli ha inviato tre


messaggi molto chiari. Primo, le


due condizioni indispensabili di un


accordo sono la tutela «della stabili-


tà dell’Irlanda e dell’integrità del


mercato unico, sul quale è fondato


il progetto europeo». Secondo, il


backstop che Johnson vuole elimi-


nare dal trattato di recesso non è un


cavillo giuridico ma «una garanzia


genuina e indispensabile». Terzo, i


 sono uniti e coesi nel sostenere


quanto sopra.


Il premier britannico ha chiesto


che sia eliminato del tutto il back-


stop, la polizza di assicurazione che


mira a evitare il ritorno a un confine


interno in Irlanda, perché inaccet-


tabile per Londra, «non democrati-


ca» e in ogni caso già respinta per


tre volte dal Parlamento di We-


stminster. Macron si è allineato con


la posizione della cancelliera tede-


sca Angela Merkel, che mercoledì a


Berlino aveva inaspettatamente
sfidato Johnson a trovare una solu-

zione alternativa al backstop entro


trenta giorni. La Merkel ha chiarito
ieri che non intendeva fissare una

scadenza rigida di un mese ma


semplicemente sottolineare che il
tempo stringe.

Sia Merkel che Macron si sono


detti disposti a prendere in conside-
razione qualsiasi proposta alterna-

tiva credibile e realistica Johnson


sia in grado di avanzare. Il presi-
dente francese ieri ha detto che con

«buona volontà» è possibile arriva-


re a una soluzione «intelligente»
prima della scadenza del  ottobre,

ma solo se l’alternativa proposta da


Londra tutelerà la stabilità e la pace
in Irlanda e l’integrità del mercato

unico. Sono spesso rappresentato


come il politico più duro e rigido
verso Londra, ha detto Macron, ma

in realtà voglio solo essere chiaro.


Johnson nei giorni precedenti la
sua prima visita in Europa da quan-

do è stato nominato premier in lu-
glio ha più volte dipinto la posizione

Ue come intransigente e inflessibi-


le, quasi ad addossare già a Bruxel-
les la responsabilità di un “no deal”.

Mercoledì a Berlino e ieri a Parigi


Merkel e Macron hanno concordato
una posizione comune di apertura

e disponibilità al dialogo mirata a


rilanciare la palla a Johnson. «Nel
giro di un mese non troveremo un

nuovo accordo di recesso molto di-


verso dall’originale», ha detto il
presidente francese, ma potremo

solo «adattare» quanto negoziato


da Michel Barnier. «Se non sarà
possibile, allora significa che il pro-

blema è più profondo, è politico, è


un problema politico britannico e
nessun negoziato potrà risolverlo,

sarà una scelta che il primo ministro


farà», ha dichiarato Macron. Se ci
sarà una hard Brexit, questo il mes-

saggio, sarà perché Johnson non ha


saputo o potuto proporre un’alter-
nativa credibile al backstop e quindi

sarà esclusivamente colpa di Lon-


dra e non della Ue.
Johnson ieri ha ripetuto a Parigi

quello che aveva detto il giorno pri-


ma a Berlino: si è dichiarato ottimi-
sta sulle possibilità di trovare un ac-

cordo accettabile in tempo utile


«con energia e creatività», ha detto
di essere stato «molto incoraggia-

to» dal suo incontro con la Merkel e


ha insistito che il Governo britanni-
co non permetterà «mai e poi mai»

il ritorno di controlli al confine in-


terno irlandese.
Ancora una volta però il premier

britannico non ha chiarito quali


soluzioni alternative credibili ab-
bia in mente per il confine irlande-

se per tutelare l’integrità del mer-


cato unico e contrastare il contrab-
bando. «Le soluzioni sono nume-

rose e a portata di mano», si è


limitato a dire.
Dopo il primo viaggio a Berlino e

Parigi, il fine settimana vedrà il de-


butto di Johnson sul palcoscenico
internazionale al summit del G a

Biarritz. Il presidente americano


Donald Trump ha già espresso il suo
entusiasmo e dichiarato via Twitter:

«Non vedo l’ora di incontrare Boris
questo weekend». Il leader Usa ha

promesso al premier britannico un


accordo commerciale «fenomena-
le» tra i due Paesi post-Brexit.

Johnson dovrà dimostrare gran-


de diplomazia e savoir faire se vuo-


le rafforzare l’alleanza con Trump,
ma senza alienarsi i leader europei

dai quali spera di ottenere conces-


sioni nelle prossime settimane. Il
premier domenica avrà un incon-

tro con Donald Tusk, che rappre-
senta la Ue al summit, anche se

Brexit non fa parte dei temi in


agenda a Biarritz.
Nonostante l’ostentata amicizia

tra Johnson e Trump su diverse


questioni importanti, dall’Iran al
cambiamento climatico e dalla Rus-

sia al commercio internazionale,


Londra è più in sintonia con Bruxel-
les che con Washington.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’INCONTRO ALL’ELISEO


Per il presidente francese


in un mese si potrà adattare


solo quanto già negoziato


Il premier britannico si dice


ottimista, ma non chiarisce


a quali alternative pensi


Seul cancella


l’accordo con Tokyo


sull’intelligence


COMMERCIO & POLITICA


Ma tra Londra e la Corea


c’è intesa di continuità


sul libero scambio


Stefano Carrer


In un altro segnale che le tensioni
commerciali tendono a riverberar-

si pericolosamente su altri piani, la
Corea del Sud ha deciso di ritirarsi

da un accordo con il Giappone per


la condivisione di informazioni ri-
servate nel campo della Difesa, a

dispetto delle gravi sfide della sicu-


rezza regionale e delle pressioni
del comune alleato Stati Uniti per il

rinnovo del patto stipulato con To-


kyo nel novembre . Lo ha fatto
citando un «grave cambiamento»

nel contesto per la cooperazione


bilaterale nella sicurezza determi-
nato dalle recenti mosse di Tokyo,

che ha annunciato restrizioni al-


l’export verso Seul di materiali
avanzati per l’industria dei chip e la

sua eliminazione dalla lista bianca


di Paesi a trattamento commercia-
le preferenziale.

«In questa situazione, siamo


giunti alla conclusione che non
corrisponda al nostro interesse

nazionale il mantenimento di un


accordo firmato allo scopo di
scambiare informazioni militari

rilevanti per la sicurezza», ha di-


chiarato Kim You-geun, vicediret-
tore del National Security Council

presidenziale. A Tokyo il ministro


degli esteri Taro Kono ha convo-
cato l’ambasciatore sudcoreano

per inoltrargli una protesta for-
male, dichiarando che Seul «mo-

stra una completa incapacità di


comprendere il contesto regiona-
le della sicurezza».

I due principali alleati degli Sta-


ti Uniti in Asia torneranno dunque
ad accedere a informazioni riser-

vate di interesse reciproco solo at-
traverso gli Usa. È il risultato di

una escalation di tensioni che ha


come causa remota i retaggi della
travagliata storia delle relazioni

tra i due Paesi e come innesco più


prossimo lo sdegno giapponese
per il riconoscimento - da parte

della Corte Suprema di Seul - del


diritto al risarcimento per cittadi-
ni coreani che furono costretti a

lavori forzati nel periodo bellico


da imprese nipponiche. Questione
che Tokyo ritiene definitivamente

chiusa dalle statuizioni dell’accor-


do del  per la ripresa delle re-
lazioni diplomatiche.

Alle mosse giapponesi sono cor-


risposte una serie di ritorsioni e
punzecchiature: anche Seul, ad

esempio, ha annunciato che ri-


muoverà il Sol Levante dalla sua li-


sta bianca di partner commerciali.
Vari analisti hanno avvertito sulle

potenziali conseguenze su scala


globale di una situazione che dege-
nererebbe ulteriormente se Seul

dovesse procedere a vendere asset


nipponici sequestrati.
Su un altro versante, Seul prece-

de Tokyo: ha firmato ieri con il go-


verno britannico per la continua-
zione di relazioni di free trade dopo

la Brexit. Il commercio bilaterale si


svolgerà in «continuità» per due
anni in attesa di ulteriori negoziati,

ossia sostanzialmente sulla falsari-


ga dei termini previsti dall’intesa di
libero scambio in vigore tra l’Unio-

ne Europea e la Corea del Sud. Qua-


lunque sia la modalità di Brexit.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LINEA DURA
Il presidente
sudcoreano
Moon Jae-in:
con l’ultima
mossa delude
anche gli Usa

Piedi sul tavolo all’Eliseo. Il premier britannico Boris Johnson a colloquio con il presidente francese Emmanuel Macron


REUTERS

Allena la mente


anche d’estate


Il Sole 24 ORE mette alla prova


la tua abilità con Enigmistica24 Estate.


L’inserto che mette alla prova la tua mente quest’estate


è arricchito con giochi matematici (in collaborazione


con la rivista Prisma dell’Università Bocconi), domande


dai test per l’ingresso nelle università , nuove s de di


economia e cultura.


*Oltre al prezzo del quotidiano


Enigmistica24Il Sole 24 ORE, Milano
In vendita abbinata e obbligatoriaCon Il Sole 24 ORE a € 2,
(Enigmistica24 € 0,50 + Il Sole 24 ORE € 2,00)Chiuso in redazione il 15 luglio 2019

9 772038 063371

90013

ALL’INTERNO
PIÙ CHE UNA MODAProva l’Escape Room, da solo o in
compagniaSCACCHI E DAMA
Problemi e articoli in esclusiva per i lettori de Il Sole  Ore
» pagina 
CRUCIVERBA “ECONOMICO”Molte denizioni per ripassare
l’economia giocandoCRITTODOMANDE
Rispondi alle domande e risolvi il cruciverba crittografato
» pagina 
IL SUDOQUIZ DI ECONOMIAUn’esclusiva per i lettori
de Il Sole  Ore! » pagina 
I GIOCHI DI PRISMAAllenati con i quesiti dei giochi
matematici proposti dalle gare dell’Università Bocconi
I GIOCHI FURIOSILe proposte e le spiegazioni
del fantasioso Furio Honsell » pagina 
TEST D’AMMISSIONEUn assaggio di quelli che sono i test
d’ammissione all’università
CRUCIVERBA A SORPRESARisolvi il cruciverba e scopri la
parola della settimana » pagina 
GRIGLIA LOGICA
Il classico rompicapo che richiede intuizione e pazienza
QUIZ Dieci domande a risposta
multipla: quante ne sai? » pagina 
VIAGGICruciverba e altri giochi
sui viaggi e sul turismo » pagina 
LA META DEL VIAGGIO: ARGENTINA
Scopri divertendoti lo Stato di questo numero
» pagina 
CRUCIFRECCIA A CHIAVEScopri il nome dell’autore italiano
di cui quest’anno si festeggia il centenario dalla nascita
TRASFERIMENTOUn nuovo divertente passatempo
» pagina 
BRAINTRAINERUn mix di giochi a griglia:
quanti punti riesci a totalizzare? » pagina 
INDOVINA INDOVINELLO
Le frasi raccontano una cosa... ma la soluzione è un’altra!
PER FINIRE RILASSANDOSIScopri la pittrice della curiosità
risolvendo il crucipuzzle » pagina 

Il settimanale di giochi di economia e cultura de Il Sole 24 ORE

Estate, autunno, inverno, primavera...


è sempre la stagione giusta per le città d’arte


Osserva con attenzione le  foto di punti caratteristici di altrettante città: in ordine alfabetico si tratta di Amsterdam, Atene, Berlino, Istanbul,
Las Vegas, Londra, Milano, Mosca e Vienna. Riesci ad abbinarle correttamente?

1. 4. 7.
2. 5. 8.
3. 6. 9.


SATGAME

4

7

5

8

1 2 3

6

9

Enigmistica


Estate


Il Sole


la tua abilità con Enigm


L’inserto che met


è arricchito con


con la rivista Prisma dell’Università Bocconi),


dai test per l’ingresso nelle università


economia e cultura.


*Oltre al prezzo del quotidiano


Le proposte e le spiegazioni
del fantasioso Furio Honsell » pagina 
TEST D’AMMISSIONEUn assaggio di quelli che sono i test
d’ammissione all’università
CRUCIVERBA A SORPRESARisolvi il cruciverba e scopri la
parola della settimana » pagina 
GRIGLIA LOGICA
Il classico rompicapo che richiede intuizione e pazienza
QUIZ Dieci domande a risposta
multipla: quante ne sai? » pagina 

4 5 6

ENIGMISTICA 24 È IN EDICOLA,


OGNI SABATO,


FINO AL 7 SETTEMBRE


**CON IL SOLE 24 ORE A 0,50***

Free download pdf