Corriere della Sera - ITA (2022-04-30)

(EriveltonMoraes) #1


CorrieredellaSeraSabato30 Aprile 2022
EVENTI

47


alcune«varianti»morandianemette inluce nuovi
spunticritici,comeanchealcunidocumentiinediti
emersirecentemente dagliarchividifamigliae
integratialpercorsoespositivo.A corredodel
progetto espositivodiRomaeNewYork,verrà
pubblicato uncatalogo con saggidellacuratrice
e dialtristudiosi,letterati,artisti,e cheraccoglierà
ancheleimmaginidientrambelemostre,i
documentiineditie letestimonianze sullavita
e l’operadiGiorgioMorandistudiatie analizzati

appositamente perquesto progetto.Giorgio
Morandi,Il temposospeso,vuolevalorizzare la
figuradiMorandicomeuomoe artistasaldamente
ancorato alventesimosecolo:unuomocheha
vissuto dueguerre mondialie provato il pesodella
disillusione,laperditadiriferimenti,lasconfitta
diognicredo.Per arginare laderivadell’umano
il pittore ricercaunordinementale,un’armonia
dellaforma,unamateriachesifaluce.Info e orari
info@mattiadeluca.com,www.mattiadeluca.com

Nelleduefoto
accanto,da
sinistra,Fiori,
1951,fotodi
SergioBuono;
Naturamorta,
1927,courtesy
photocredit:
VGBild-Kunst,
Bonn 2022

«Origini umili? Non èvero.


Riservato sì,macosmopolita»


Inesposizioneoperemaiviste.Pasquali:ilsuolatodionisiacoèdascoprire


L’intervista


diBebaMarsano


C


isonoopererare( 40
dipintidal 1920 al
1964)e ineditimateria-
li d’archivioche,attra-
versolabiografia,offrono
nuoveletturedellapittura
«difficileesegreta»,diceva
Cesare Brandi,diunmaestro
altissimoesolitariocome
GiorgioMorandi.Sonoalla
GalleriaMattiaDeLuca diRo-
ma,chefinoal 2 luglioospita
Iltemposospeso,mostraa cu-
radiMarilenaPasquali,fon-
datrice delCentro StudiGior-
gioMorandi,chequiracconta
aspettisommersidiquesto
artista«necessario».
Sonostatiscandagliatigli
ultimiarchividifamiglia;
cosaè emersodi inedito sul-
la figuradi Morandi?
«Documenticomeil certifi-
catodibattesimo,chesaràin
mostra,numerosefotografie
e oggettipersonalidiestremo
interesse.Comela mazzettadi
bigliettidavisitadipersonee
personaggicheandavanoa
Bolognaperconoscerlo,da
OskarKokoschkaaIgorStra-
vinsky,chenonavendolotro-
vatoglilasciòunmessaggio
infrancese.Poi la rubrica tele-
fonicascrittadisuopugno,
contantodiindirizzi;sono
quasituttididirettoridimu-
sei,collezionisti,altriartisti,
moltissiminegliStatiUniti».
L’analisidellacalligrafia
rivelasempre aspettiillumi-
nantidelcarattere...
«Èunostudiocheinpassa-
toè stato condotto sullacorri-
spondenza.Dallagrafiamolto
mossaemergeunapersonali-
tàemotiva; nellelettere la fir-
maèunghirigoro,quasiun
ricciolo,mentresuidipintiè
undecisocolpodipennello
trai colpidipennello,tonosu
tono».
Il dato biografico innesca
nuovi spunticriticisull’ope-

radi unautore?
«Inquestocasoaiutaafar
luce sulconcetto dell’identità,
cioèsullaculturaesullafor-
mazione,umanaeartistica.
Morandiragazzoriassumein
séalcunitraivalorimigliori
dellaculturabolognese,daun
lato chiusa,soloall’apparenza
estroversa,macosmopolita
grazieallapresenzadell’uni-
versità.E Morandiè così,spi-
ritoriservato,madall’intelli-
genzavivacissima,curiosadel
mondo,alimentataancheda
uncontesto familiare digran-
deaperturamentale».
Nonprovenivadaunmi-
lieumolto semplice?
«Èquellochesièsempre
detto,manonèvero.Conla

morte delpadre ebbero diffi-
coltàeconomiche,malafa-
migliaeraborghese,diottima
cultura;parlavanofrancesee
pure unpo’d’inglese.Lama-
dre riuscìa farstudiare i quat-
tro figlie delletre sorelle,tut-
temaestre,due,giovanissi-
me,vinserounconcorsoper
scuoleitalianeinAfricadel
Nordevissero,sole,aTunisi
moltissimianni.Nonera
scontato a quell’epoca. Abbia-
motrovato fotodiloro allepi-
ramidie infeluca sulNilo».
Giorgioandòa trovarle?
«No,erail classico viaggia-
toreimmobile,amava stare a
casasua».
Inmostraci sonoinediti.
«Ineditinelsensodimai

espostiprimad’oraoesposti
dirado,inquanto provenienti
dacollezioniprivate».
Morandiè stato oggetto di
un’infinitaseriedi studi.Re-
staancoraqualcosadainda-
gare?
«ConosciamoilMorandi
adulto,chehaprogrammati-
camentecancellatoletracce
delMorandigiovane,delra-
gazzo chehaguardato tutte le
avanguardie,hafattotanti
tentativi,poihascelto la stra-
dacheconosciamo.Ciòche
nonrientravainquestalinea
lohadistrutto,fornendoin
qualchemodoluistessola
chiaveperleggerelapropria
opera».

Questohageneratoun
problemadi letturacritica?
«Inqualchemodosì.Per
annicisi èfermatiallaparte
apollinea,legataallaforma,
all’equilibrio,all’armonia,ma
c’èinombratuttaunaparte
dionisiaca,legataall’emozio-
ne,al trasalimento, allatenta-
zionedellosquilibriocome
brividodeldubbiocheinMo-
randi,uomodelXXsecolo,è
sempre presente».
Èquestalasospensione
morandiana?
«Sì.Il dubbioqualeattesa
diqualcosachesembrasialì
peraccadere e ti lasciasospe-
socomei tre puntiniincodaa
unafrase».
©RIPRODUZIONERISERVATA

Scorci
Inalto,
Paesaggio,
1944,courtesy
GalleriaMattia
DeLuca;nel
tondoa destra,
Naturamorta,
1950,courtesy
GalleriaMattia
DeLuca

Il bisnonno collezionista equella passione ereditaria


MattiaDeLucasioccupavad’altro.Poil’ideadiaprireunluogovotatoal‘900eaigiorninostri


Il luogo


●LaGalleria
MattiaDeLuca
sitrovaa Roma
alpianterreno
diPalazzo
Albertoni
Spinola,un
edificiostorico
rinascimentale
commissionato
dalmarchese
BaldassarreP.
Albertonia
Giacomodella
Porta(1532-
1602),e poi
terminato
daGirolamo
Rainaldi
(1570-1655).
Famosalasua
prospettiva
dell’androne
principale

diLetiziaR.Wonviller


«L’


ideadellamo-
stranasce dalla
miasensazio-
nedisospen-
sioneprovatainquestidue
anni.Perfettamentestabile,
eppurecostantementesul
puntodicadere,proprioco-
meglioggettideidipintidi
GiorgioMorandi.Osservan-
doli,hocapito ciòcheluicer-
cavadiesprimereconil suo
lavoro.Nehoparlato con Ma-
rilenaPasquali,direttricedel
CentroStudiGiorgioMoran-
di,edè nato questo progetto
dalnomeemblematico»,
MattiaDeLucaspiegacosì il
perchédellamostraIltempo
sospeso,dedicataalmaestro
bolognese,chesiarticolain
duetappe,primanellagalle-
riadiRoma,inautunnoin
quelladiNewYork.«Èunatto

d’amore neiconfrontidell’ar-
tista.Sonocresciutovicinoa
VillaBorghesee andavo spes-
soallaGalleriaNazionalea
guardarel’unicoMorandi
esposto con cuiavevo unrap-
porto intenso».
DeLuca, 37 anni,laureato

inComposizione,nonostante
nellaprimaparte dellasuavi-
tasi siadedicato allamusica,
hasempre nutrito unapassio-
neperl’arte,soprattuttomo-
derna,ereditatadalbisnonno
Pietro Campilli,politico e col-
lezionista.«Lesonostatofe-

deleneglianni,pure quando
mioccupavo d’altro a Bostone
a LosAngeles.Poi finalmente
hotrovato il coraggiodipren-
dere la miaverastrada»,con-
fessaDeLuca, che,tornato in
Italia,haapertounagalleria
insiemeaSergioCasoli,per
proseguire l’avventuradasolo
nel2020,poco primadell’ini-
ziodellapandemia,propo-
nendoartisticomeLucioFon-
tanae ConradMarca-Relli.
Perchéproprioora,inun
momento incuiil luogofisico
nonèpiùindispensabile?
«Volevo accontentare anchela
miavogliadirealizzaremo-
strechenondevonoessere
necessariamentecommercia-
li. Tant’è chedellaquarantina
dioperediquestaesposizio-
ne,pochissimesonoinvendi-
ta,molte sonoprestitidacol-
lezioniprivateedaalcune
istituzioni.A NewYorksi ag-
giungerannoquelledeicolle-

zionististranierichehanno
pauradi mandare dipinti,a ri-
schiodiessere notificatidallo
Statoitalianoperchépotreb-
beroessereconsideratiim-
portantiperil nostropatri-
monioculturale».Artdealer
allamanieraanglosassone,
DeLuca haundesiderio:«riu-
scireainterpretareilsogno
deicollezionistie adaiutarlia
trovareoperecheli possano
emozionare. Finoa oggisono
statofortunatoperchéneho
incontratimolticoncuiho
unagrandeaffinitàe di cuiso-
nodiventatoamico».Il suo
futuro comprendeanchepro-
getticheprescindonodalogi-
chepuramenteeconomiche:
«Nonfarò maiil galleristadel
mercatoprimario,mavorrei
darelapossibilitàadartisti
dellamiagenerazionedipre-
sentare i loro lavorie dare loro
cartabianca neimieispazi».
©RIPRODUZIONERISERVATA

❞Lacuratrice
Perannisièparlato
dellasuaparteapollinea,
marestainombraquella
legataaltrasalimento

Identikit


●Lagalleria
d’arteMattia
DeLucaè stata
fondatada
MattiaDeLuca
(sopra)nel
2020,dopo 2
annidicollabo-
razionecon
SergioCasoli.È
specializzatain
operedel‘900
e diartistidi
oggi.A sini-
stra,lamostra
(foto:Daniele
Molajoli)
Free download pdf